Conoscete il FONIO?

Il fonio è un cereale, o meglio pseudo-cereale perché è il seme di una pianta erbacea (Digitaria exilis-bianco- Digitaria iburua-nero-), ha origini antichissime, si pensa che sia utilizzato già dal 5000 a.C. Originario dell’Africa ha delle caratteristiche ottime, innanzitutto necessità di poca acqua per la sua coltivazione, cresce in terreni poveri ed ha un ciclo  di maturazione veloce 6-8 settimane, in più produce delle sostanze che tengono lontani i parassiti, quindi non necessità di sostanze chimiche possiamo considerarlo “bio” e ottimo per la salute dell’uomo.

Questo alimento è stato riscoperto di recente, sull’onda dell’utilizzo dei cereali antichi e sostenibili.

Proprietà nutrizionali

Il fonio ha un ottimo apporto in glucidi e basso in lipidi. Contiene gli aminoacidi essenziali metionina e cistina. È ottima fonte di micronutrienti: calcio, magnesio, zinco e manganese.

100gr di fonio apportano 444kcal, 77gr di carboidrati e 8gr di proteine

Non contiene glutine, quindi è adatto per i celiaci per gli intolleranti al glutine e per chi è allergico al grano.

Ha un basso indice glicemico, quindi adatto per i diabetici.

Con la cottura aumenta molto di volume, ha quindi un alta capacità saziante e quindi indicato per chi vuole perdere peso.

È molto digeribile.

Date le sue caratteristiche è indicato nell’alimentazione dei bambini, anche per lo svezzamento, degli anziani e nei periodi di convalescenza.

Utilizzi del fonio

Si può utilizzare come tutti gli atri cereali in chicchi, è molto simile al cous cous come resa e al miglio come grandezza dei semi:

  • cuocere in acqua salata per ogni volume di semi 2,5-3 volumi di acqua e poi condire a piacere
  • utilizzare per fare delle polpette
  • macinato sotto forma di farina per fare pane e pasta
  • si può fare come per il pop-corn: cuocere i semi in padella fino a che non scoppiettano

Buon appetito!!